Mercoledì, 17 Luglio 2019

 

-

 

 

-

 

 

 

Seguimi su Facebook e Twitter

Il Governo Prodi e le generazioni future

La questione generazionale e cioè la necessità di riformare il Paese e sciogliere i nodi che ostacolano la crescita non solo dell’economia, ma anche dei giovani italiani, non prescinde dalla situazione politica.

Infatti questo costume tutto italico di mantenere il potere con le unghie e con i denti, giusto per conservare la propria poltrona o poltroncina (ricorrendo addirittura al trasformismo, alla compra-vendita di singoli parlamentari e così via), offre ai giovani uno spettacolo raccapricciante.

Ci si chiede come si possa pretendere dai ragazzi e dalle ragazze italiani senso della responsabilità, senso delle istituzioni, amore per la cosa pubblica e coerenza nelle proprie scelte di vita, quando la leadership del paese non mantiene i propri programmi, si contraddice in continuazione, arraffa quello che può, si incolla pervicacemente ad una seggiola, pur sapendo di essere totalmente impossibilitata ad attuare un qualsiasi programma di riforma.

Ecco perché i giovani italiani, tutti, da destra a sinistra, non possono sopportare questo teatrino, messo in scena da Prodi e compagni. Non a caso sono proprio i giovani della sinistra, sondaggi alla mano, a chiedere di andare al voto. L’Italia ha bisogno di scelte radicali e di un governo capace di attuarle. Ma un Governo che non sappia sostenere con coerenza la propria linea politica ed ideale non può fare questo. Ecco perché anche all’interno del centrodestra si chiede chiarezza. È, infatti, insostenibile la posizione di chi si dichiara a parole di centrodestra, ma parla un linguaggio da prima repubblica, incomprensibile per un’intera generazione cresciuta nel segno del bipolarismo e che rivendica misure concrete per la propria crescita. Di fronte al crollo miserabile del programma dell’Unione e del Governo di Romano Prodi l’Italia che produce invoca un serio programma di sviluppo e riforma del Paese, basato su quei valori che il 2 dicembre hanno richiamato, alla protesta, due milioni di italiani in piazza San Giovanni.

Cerca nel sito

Appuntamenti

Mese precedente Luglio 2019 Prossimo mese
L M M G V S D
week 27 1 2 3 4 5 6 7
week 28 8 9 10 11 12 13 14
week 29 15 16 17 18 19 20 21
week 30 22 23 24 25 26 27 28
week 31 29 30 31

Social Network

diventa Amico di Alessandro Pagano su Facebook diventa supporter di Alessandro Pagano su Facebook Alessandro Pagano su You Tube Alessandro Pagano su Flickr Alessandro Pagano su Twitter