Lunedì, 22 Aprile 2019

 

-

 

 

-

 

 

 

Seguimi su Facebook e Twitter

Lettera al Presidente del Consiglio dei Ministri On. Silvio Berlusconi concernente la tempestiva realizzazione dell'Aeroporto di Comiso

 

 

Egregio Presidente, 

nel ringraziarLa per l’attenzione dimostrata sulle questioni relative alle infrastrutture del territorio della Sicilia meridionale ed orientale che attendono indispensabile ed urgente completamento, ci troviamo costretti a chiedere nuovamente un suo intervento con specifico riferimento alla problematica relativa all’aerostazione di Comiso.


 

Ciò che risulta dalla missiva inviataci dal Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, a seguito di un suo pronto ed encomiabile sollecito, è che certamente l’aeroporto di Comiso per il Governo nazionale riveste una rilevanza strategica essenziale per la crescita e lo sviluppo del sistema socio economico dell’isola  e che allo scopo ha ottenuto il riconoscimento di aeroporto d’interesse nazionale.

 Tuttavia è ancora attesa la sua apertura al traffico e, nonostante le riunioni svoltesi nelle scorse settimane con i rappresentanti delle istituzioni locali ricevute in delegazione al Ministero, appare ad oggi incomprensibile il rinvio della soluzione all’ultimo beffardo nodo burocratico che impedisce di centrare il fondamentale obiettivo.

Il problema è il reperimento delle risorse necessarie finalizzate alle attività di assistenza al volo da parte dell’ENAV per il superamento del quale pare che il Ministro Matteoli abbia prospettato al Ministro Tremonti  diverse soluzioni, a quanto  ci risulta, tutte respinte.

Gioverebbe ricordare che proprio  al fine di rispondere alla suddetta  esigenza di finanziamento  ci siamo fatti promotori di un emendamento che  ha trovato ampio accoglimento alla Camera durante l’esame del disegno di legge di conversione del decreto anticrisi  del 2009.

Ai sensi del comma 3 dell’articolo 4-ter  del suddetto decreto , convertito  dalla legge 3 agosto 2009 n. 102,  l’aeroporto di Comiso figura,  infatti,  tra gli aeroporti per i quali è stata autorizzata la spesa di 8,8 milioni di euro per l'anno 2009 e di 21,1 milioni di euro per ciascuno degli anni 2010, 2011 e 2012 .

Di quota parte delle suddette somme  stanziate per l'Enav negli anni 2009 e 2010, l’aeroporto di Comiso non ha potuto usufruire poiché ancora carente dello status giuridico di aeroporto civile ad uso civile, ostacolo però superato grazie al decreto interministeriale firmato lo scorso dicembre. Nulla osterebbe, dunque,  per procedere alla destinazione degli importi spettanti per l’anno 2011.

Presidente, il territorio attende risposte, quelle risposte  a stretta portata di mano che costituirebbero per i cittadini, indignati rispetto al “rimpallo” di responsabilità tra un Ministero e l’altro,  indispensabili segnali di attenzione rispetto alle istanze di un territorio  che già soffre un grave deficit infrastrutturale  nei confronti del quale lo Stato ha il dovere di intervenire.

Roma, 01 giugno 2011-06-01

                                                                                                 On. Antonino Minardo

On.Alessandro Pagano

On. Basilio Catanoso

On.Vincenzo Antonio Fontana

On.Vincenzo Garofalo

On. Antonio Germanà

On. Gabriella Giammanco

On. Giuseppe Marinello

On. Francesco Stagno D’Alcontres

On. Vincenzo Gibiino

On. Salvatore Torrisi

On. Giuseppe Fallica (FDS)

Cerca nel sito

Appuntamenti

Mese precedente Aprile 2019 Prossimo mese
L M M G V S D
week 14 1 2 3 4 5 6 7
week 15 8 9 10 11 12 13 14
week 16 15 16 17 18 19 20 21
week 17 22 23 24 25 26 27 28
week 18 29 30

Social Network

diventa Amico di Alessandro Pagano su Facebook diventa supporter di Alessandro Pagano su Facebook Alessandro Pagano su You Tube Alessandro Pagano su Flickr Alessandro Pagano su Twitter