Domenica, 16 Giugno 2019

 

-

 

 

-

 

 

 

Seguimi su Facebook e Twitter

#siria: #obama vuole #guerra per nascondere fallimenti

 

 

 

 

 

"Siamo sull'orlo di una nuova guerra, con epicentro o casus belli la Siria.


 

Pensare che sia colpa esclusiva della Russia è da ingenuotti. La narrativa filo occidentale naturalmente punta l'indice su Mosca. Presunti sforamenti di caccia russi vengono raccontati ogni giorno ma è la stessa favola che abbiamo sentito ai tempi della Turchia. Qualcuno dimentica volutamente, o fa finta di ignorare, le provocazioni degli Usa". Lo dichiara il deputato Alessandro Pagano.

"Gli Stati Uniti evidentemente vogliono la guerra in Siria per nascondere i fallimenti di Obama, il quale ha perso la faccia dopo che dal 2010 non fa che dire che al Assad sta crollando. E, ovviamente, vuole la guerra per gli stessi interessi geopolitici che vengono imputati a Putin. Obama, però, non è il Nobel per la Pace del 2008? L'opinione pubblica - prosegue Pagano - deve sapere dunque come stanno davvero le cose: che l'attuale presidente americano non è esente da colpe, così come la Clinton che favorì le Primavere arabe, causa unica di tutti i problemi in quel quadrante geografico".

"Renzi e il governo italiano aprano bene gli occhi, anche perché l'Italia cosa ha guadagnato da questa amicizia con gli Obama-Clinton? Nulla, considerato tra l'altro - conclude Pagano - che sulle politiche europee gli Usa hanno consegnato la leadership alla Germania".

Roma, 12 Ottobre 2016. (askanews)

@alepaganotwit

Cerca nel sito

Appuntamenti

Mese precedente Giugno 2019 Prossimo mese
L M M G V S D
week 22 1 2
week 23 3 4 5 6 7 8 9
week 24 10 11 12 13 14 15 16
week 25 17 18 19 20 21 22 23
week 26 24 25 26 27 28 29 30

Social Network

diventa Amico di Alessandro Pagano su Facebook diventa supporter di Alessandro Pagano su Facebook Alessandro Pagano su You Tube Alessandro Pagano su Flickr Alessandro Pagano su Twitter