Martedì, 16 Luglio 2024


-



.

 

 

 

Seguimi su Facebook e Twitter

Atto Camera concernente il sostegno del Governo italiano all'avvio dei colloqui in ambito economico tra Unione Europea e Taiwan

 

 

 

 

Ordine del Giorno 9/02753/002 presentato da PAGANO Alessandro e relativa risposta del Governo.  Mercoledì 15 aprile 2015, seduta n. 409


La Camera,

premesso che:

nel 2013 Taiwan è stato il ventunesimo partner commerciale per l'Unione europea, mentre l'Unione europea è al quarto posto fra i partner commerciali di Taiwan (l'interscambio commerciale totale è ammontato a 38,64 miliardi di euro). L'Unione europea è oggi il principale investitore estero a Taiwan;

la Camera di commercio europea a Taipei (ECCT), che rappresenta circa 400 società europee con interessi a Taiwan, ha commissionato uno studio per analizzare gli eventuali benefici di un accordo di libero commercio fra l'Unione europea e Taiwan. Con un rapporto del 2008, aggiornato al 2012, Copenhagen Economics ed il think tank European Centre for International political Economy (ECIPE), hanno evidenziato che nuove misure per migliorare gli scambi commerciali con Taiwan avrebbero concreti effetti positivi per la crescita economica dell'UE (fonte: EU-Taiwan Enhancement Measures: Update of the 2008 report Taiwan, ECCT e Copenhagen Economics):

Aumento delle esportazioni per 12 miliardi di euro;

Aumento del PIL per 2 miliardi di euro;

Crescita dell'economia dello 0,001-0,02 per cento.

La negoziazione di un accordo di libero commercio richiederà tempi lunghi. Allo scopo di avvicinarsi a questo obiettivo, si auspica che il Governo italiano proponga come passaggio intermedio importante, la sottoscrizione con l'Unione europea di un accordo bilaterale sugli investimenti (BIA). Un accordo di questo tipo contribuirebbe a proteggere e ad incrementare gli investimenti di entrambe le parti. Ad oggi, già 31 Paesi hanno sottoscritto accordi BIA con Taiwan, fra i quali Cina, Giappone, Indonesia, India, Thailandia, Arabia Saudita, Argentina, ecc.. L'Unione europea è il maggior investitore estero a Taiwan e potrebbe trarre grande beneficio dal perseguire questa strada;

gli investimenti italiani a Taiwan ammontano a 105 milioni di euro, prevalentemente nei settori chimico e meccanico, mentre Taiwan investe in Italia 500 milioni di euro. Un accordo BIA dell'Unione europea con Taiwan contribuirebbe a proteggere gli interessi delle aziende italiane che investono a Taiwan, oltre ad incrementare gli investimenti taiwanesi in Italia,

impegna il Governo:

a valutare l'opportunità di sostenere la proposta di un accordo BIA (Bilateral Investment Agreement) dell'Unione europea con Taiwan, affinché il Governo italiano esprima il suo supporto nelle opportune sedi europee;

a valutare l'opportunità di sostenere, quindi, l'avvio dei colloqui tra Unione europea e Taiwan al fine di definire i contenuti dell'Accordo sugli investimenti e accesso al mercato (risoluzione Commissione UE n. 2675, approvata dal Parlamento europeo il 9 ottobre 2013).

Risposta  del Governo:

ESAME DEGLI ORDINI DEL GIORNO- A.C. 2753

PRESIDENTE. Passiamo all'esame degli ordini del giorno presentati (vedi l'allegato A- A.C. 2753)

Nessuno chiedendo di intervenire per illustrare gli ordini del giorno presentati, invito il rappresentante del Governo ad esprimere i relativi pareri.

ENRICO ZANETTI, Sottosegretario di Stato per l'Economia e le Finanze. Signor Presidente, il Governo esprime parere favorevole sull'ordine del giorno Pagano n°9/2753/2 a condizione che il dispositivo sia riformulato, nel senso di inserire dopo le parole: "impegna il Governo", le parole: " a valutare l'opportunità di".

@alepaganotwit

 

Cerca nel sito

Appuntamenti

Mese precedente Luglio 2024 Prossimo mese
L M M G V S D
week 27 1 2 3 4 5 6 7
week 28 8 9 10 11 12 13 14
week 29 15 16 17 18 19 20 21
week 30 22 23 24 25 26 27 28
week 31 29 30 31
Nessun evento

Social Network

diventa Amico di Alessandro Pagano su Facebook diventa supporter di Alessandro Pagano su Facebook Alessandro Pagano su You Tube Alessandro Pagano su Flickr Alessandro Pagano su Twitter