Mercoledì, 21 Agosto 2019

 

-

 

 

-

 

 

 

Seguimi su Facebook e Twitter

"PILLOLE" 39/2015

 

 

 

 

 

 

"PILLOLE" 39/2015


 

RICEVO E GIRO IL MESSAGGIO RICEVUTO DA FRANCESCO VOLTAGGIO, RETTORE DEL SEMINARIO DI GALILEA IN ISRAELE

Ci sono due verità «scomode» che non sono state raccontate circa i tragici eventi di Parigi.La mia sensibilità verso la musica rock, che ho suonato per tanti anni, e per il mondo arabo, in cui vivo da molto tempo, me le hanno fatte notare.

Il massacro al Bataclan di Parigi è avvenuto mentre il gruppo statunitense Eagles of Death Metal suonava il suo pezzo forte Kiss the Devil, che recita: «Io amo il diavolo e canterò la sua canzone, io amerò il diavolo e la sua canzone (…) Io amerò il diavolo, io bacerò la sua lingua, io bacerò il diavolo sulla sua lingua». Satana si è preso le sue vittime sacrificali. Il massacro è avvenuto da gente che considera parola divina le seguenti parole: “Uccideteli ovunque li incontriate, e scacciateli da dove vi hanno scacciati: la persecuzione è peggiore dell’omicidio (…) Se vi assalgono, uccideteli. Questa è la ricompensa dei miscredenti” (Corano 2,191).

Anche in questo caso, Satana si è preso il sacrificio umano di questi killers suicidi, che sono morti con il «bacio del diavolo». Com’è possibile che nel cuore dell’Europa si permetta che un gruppo musicale canti simili blasfemia contro la fede cristiana, in nome della liberté? Com’è possibile che nel cuore dell’Europa si permetta di interpretare e predicare alla lettera parole di tale violenza? Così, il massacro di Parigi mostra che il vero scontro è tra il fondamentalismo laico, con la sua libertà senza limiti, e il fondamentalismo religioso, con la sua violenza senza limiti. Il primo è frutto di una ragione che ha apostatato definitivamente dalla fede.

Il secondo è frutto di una fede che ha apostatato definitivamente dalla ragione. Noi cristiani, con la nostra ragione illuminata dalla fede e con la nostra fede sostenuta dalla ragione, ci troviamo, come al solito, in mezzo. Solo che noi non lasceremo le nostre «postazioni di guerra» come i due fondamentalismi vorrebbero.

Di Francesco Voltaggio.

 

TESTO E TRADUZIONE “KISS THE DEVIL LYRICS” DEL GRUPPO “EAGLES OF DEATH METAL”

Who'll love the Devil? Who'll song his song? Who will love the Devil and his song?

I'll love the Devil. I'll sing his song. I will love the Devil and his song.

Who'll love the Devil? Who'll kiss his tongue? Who will kiss the Devil on his tongue?

I will live the Devil and sing his song

Traduzione:

Chi amerà il Diavolo? Chi canterà la sua canzone? Chi amerà il Diavolo e la sua canzone?

Io amo il Diavolo. Canterò la sua canzone. Io amerò il diavolo e la sua canzone.

Chi amerà il Diavolo? Chi bacerà la sua lingua? Chi bacerà il Diavolo sulla lingua?

Io vivrò del Diavolo e canterò la sua canzone.

 

 @alepaganotwit

Cerca nel sito

Appuntamenti

Mese precedente Agosto 2019 Prossimo mese
L M M G V S D
week 31 1 2 3 4
week 32 5 6 7 8 9 10 11
week 33 12 13 14 15 16 17 18
week 34 19 20 21 22 23 24 25
week 35 26 27 28 29 30 31

Social Network

diventa Amico di Alessandro Pagano su Facebook diventa supporter di Alessandro Pagano su Facebook Alessandro Pagano su You Tube Alessandro Pagano su Flickr Alessandro Pagano su Twitter