Giovedì, 19 Ottobre 2017

 

 

 

Seguimi su Facebook e Twitter

#venezuela: #gentiloni disconosca subito voto, sostenga Usa per #sanzioni a #Maduro

 

 

 

 

"Il Governo italiano non faccia per l'ennesima volta come il sòr Tentenna: disconosca immediatamente e ufficialmente il risultato del voto farsa voluto da Maduro in Venezuela per l'istituzione di un'Assemblea costituente.


L'Esecutivo Gentiloni si unisca subito al coro di dissenso e di condanna già espressi dagli Usa. Si tratterebbe anche di un segno tangibile della nostra vicinanza alla corposa comunità italo-venezuelana la quale, insieme a oltre 7 milioni di concittadini, si era già espressa lo scorso luglio contro la deriva autoritaria e dittatoriale di Maduro". Così il deputato Alessandro Pagano della Lega-Noi con Salvini.

"Una deriva macchiata dal sangue degli oppositori, con numerose vittime anche ieri, per soffocare la democrazia del Paese legittimamente rappresentata dall'Assemblea nazionale eletta nel dicembre 2015. Insieme a oltre venti parlamentari di sei partiti diversi, con prime firme di Giorgetti, Gelmini, Rampelli, Buttiglione, abbiamo sottoscritto per questo - prosegue Pagano - una mozione con la quale sollecitiamo il nostro governo a intervenire con forza e determinazione nelle competenti sedi internazionali, affinché si eserciti la necessaria moral suasion su Maduro per riportare la pace e l'ordine democratico in Venezuela. Anche il nostro ambasciatore all'Onu prenda subito posizione. E si sostenga senza reticenze la necessità di rigorose sanzioni al governo Maduro da parte della comunità internazionale".

 

Roma, 31 Luglio 2017

Cerca nel sito

Appuntamenti

Mese precedente Ottobre 2017 Prossimo mese
L M M G V S D
week 39 1
week 40 2 3 4 5 6 7 8
week 41 9 10 11 12 13 14 15
week 42 16 17 18 19 20 21 22
week 43 23 24 25 26 27 28 29
week 44 30 31

Social Network

diventa Amico di Alessandro Pagano su Facebook diventa supporter di Alessandro Pagano su Facebook Alessandro Pagano su You Tube Alessandro Pagano su Flickr Alessandro Pagano su Twitter

Login Form