Mercoledì, 18 Ottobre 2017

 

 

 

Seguimi su Facebook e Twitter

Atto Camera concernente la candidatura di Milano a sede dell’ #EMA , European Medicine Agency

 

 

Mercoledì 27 settembre 2017. Seduta n. 859; mozione (1-01715)

 


 

La Camera,

premesso che:

l'EMA, European Medicine Agency, creata nel 1992, è responsabile della valutazione

scientifica, della supervisione e del monitoraggio della sicurezza dei medicinali nell'Unione europea,

ed è essenziale per il funzionamento del mercato unico dei medicinali al suo interno;

l'Agenzia è uno snodo cruciale per la vita dell'industria e dei cittadini europei. Secondo

Farmindustria il settore italiano, con la Lombardia come primo centro propulsore, ha – fra personale

diretto e indiretto – 130 mila addetti, 30 miliardi di euro di produzione (di cui 21 miliardi di export) e

2,7 miliardi di investimenti (1,5 sul versante della ricerca e dello sviluppo e 1,2 sul lato produttivo). Il

settore farmaceutico in Italia può essere considerato la prima industria europea per crescita cumulata

dell’export (dal 2010 al 2016, +52 per cento), a pochissima distanza da quella tedesca per ordine di

grandezza complessiva;

tra le città europee candidate ad ospitare l'importante Agenzia – che deve lasciare Londra a

seguito della «Brexit» – Milano risulta essere quella più qualificata;

il capoluogo lombardo è, a tutti gli effetti, una città dal respiro internazionale (grazie anche

agli investimenti fatti per Expo 2015), presenta una posizione ideale sotto il profilo logistico, ha ottimi

indici di sicurezza e vanta strutture formative di eccellenza in ambito europeo;

lo zoccolo duro manifatturiero e di innovazione con cui si confronterebbe l'Agenzia a Milano

appare corposo nella sostanza, diversificato nelle sue specializzazioni e profondamente vitale nella

sua natura di lungo periodo;

secondo l'ufficio studi di Assolombarda, dalle università milanesi, dai centri studi di Milano

e dalle sue imprese, nel 2015 sono stati pubblicati 11.600 articoli scientifici di cui 6.200 nel campo

della scienza della vita. Il 15 per cento della popolazione opera nelle università. La metà dei farmaci

sperimentali per terapie avanzate al vaglio dell'Ema è stata concepita nel capoluogo lombardo;

la candidatura di Milano a sede dell'Ema, a seguito della intuizione e proposta del presidente

Maroni, ha visto unite e compatte le istituzioni: Governo, regione Lombardia, comune di Milano,

sistema economico e imprenditoriale oltre che il mondo accademico e delle life sciences;

il 25 settembre 2017 il presidente della regione Lombardia con il Ministro della salute

Beatrice Lorenzin e con il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, si sono recati a Bruxelles a promuovere,

con un atto ufficiale, la candidatura di Milano ad ospitare l'Agenzia, dimostrando sia che c'è una

compattezza di intenti tra le varie istituzioni sia che il dossier milanese è senza dubbio il più forte nei

confronti degli altri pretendenti;

l'Ema sarebbe ospitata nel grattacielo Pirelli, disponibile in tempi molto rapidi, in quanto una

parte dei lavori di adattamento per ospitare l'Agenzia è già iniziata e i fondi per completare le opere

necessarie sono stati già stanziati. L'Ema a Milano potrebbe essere operativa già dal 1º marzo 2019;

secondo il progetto per il restyling del «Pirellone», sono previste 1.430 postazioni lavoro

distribuite su una superficie di 13.500 metri quadrati, 60 sale riunioni da 8 a 32 posti, e 8 sale

conferenze da 22 a 350 posti che logisticamente rappresenterebbe l'ambiente giusto per gli 890

dipendenti dell'Agenzia, che lavorano con 3.700 tecnici;

l'Ema a Milano, assieme ai già esistenti Joint Research Centre dell'Ispra vicino a Varese

e all’European Food Safety Authority (l'Autorità europea per la Sicurezza alimentare) con sede

a Parma, potrebbe costituire un polo scientifico e di cooperazione per la ricerca unico in ambito

continentale abbracciando settori importanti e correlati tra loro quali le scienze della vita, il food e la

nutrizione,

impegna il Governo

1) a sostenere con determinazione, presso le competenti sedi comunitarie, la candidatura di Milano

a sede dell'Ema affinché non venga sprecata un'occasione unica di crescita in termini scientifici, di

prestigio internazionale e di indotto occupazionale per l'intero Paese.

(1-01715) «Rondini, Gianluca Pini, Grimoldi, Fedriga, Allasia, Attaguile, Borghesi, Bossi, Busin,

Caparini, Castiello, Giancarlo Giorgetti, Guidesi, Invernizzi, Molteni, Pagano, Picchi, Saltamartini,

Simonetti».

 

@alepaganotwit

Cerca nel sito

Appuntamenti

Mese precedente Ottobre 2017 Prossimo mese
L M M G V S D
week 39 1
week 40 2 3 4 5 6 7 8
week 41 9 10 11 12 13 14 15
week 42 16 17 18 19 20 21 22
week 43 23 24 25 26 27 28 29
week 44 30 31
Nessun evento

Social Network

diventa Amico di Alessandro Pagano su Facebook diventa supporter di Alessandro Pagano su Facebook Alessandro Pagano su You Tube Alessandro Pagano su Flickr Alessandro Pagano su Twitter

Login Form