Martedì, 16 Luglio 2024


-



.

 

 

 

Seguimi su Facebook e Twitter

L'assalto al governo di Famiglia Cristiana

Al settimanale cattolico (cattolico?) non è piaciuta la proposta Maroni di prendere le impronte digitali ai Rom, si tratta di una proposta indecente e razzista, così l’ha definita Famiglia Cristiana la quale provocatoriamente propone di prendere le impronte anche ai parlamentari e ai loro figli.

Infine un attacco particolare è inferto ad Alessandra Mussolini, indegna d’essere presidente della Commissione per l’infanzia, perché a lei sono familiari le schedature etniche e religiose, fanno parte del suo Dna appunto familiare. Insomma più che un periodico cattolico sembrava quasi l’organo ufficiale di Rifondazione Comunista.

Ci sarebbe da chiedere che cosa abbia più a che fare con la famiglia e con i cristiani questo settimanale.

Purtroppo c’è molta ipocrisia nelle parole della sinistra, ma anche di certi cattolici "adulti": è l’atteggiamento di chi non vuole vedere – scrive Magdi Cristiano Allam - che si tratta di un provvedimento che mira ad emancipare i piccoli rom da una diffusa situazione di degrado materiale e di sfruttamento disumano.

Siamo alle solite, è l’atteggiamento di quelli che guardano la realtà con i soliti occhiali deformati dell’ideologia, che finiscono far credere che in Italia non ci sarebbe un'emergenza dovuta alla criminalità e al deleterio impatto ambientale legati alla presenza dei rom.

Per questa gente e buona parte della sinistra, gli zingari, ovvero i Rom, sono i veri poveri evangelici o i proletari da soccorrere, sempre e comunque.

Siamo propensi a pensare che le simpatie di Famiglia Cristiana & Compagni vanno tutte a quelli che il testo evangelico definisce come "briganti".

Al settimanale, fra l’altro in picchiata libera nelle vendite (cosa che risulta più che comprensibile) sfugge che questa norma che prevede l’obbligo di prendere le impronte prima di concedere un permesso di soggiorno a tutti i cittadini terzi (di paesi extra-comunitari) di anni superiori a sei non fa altro che recepire un regolamento europeo che è già in vigore dal 30 maggio, con buona pace di tutti i buonisti benpensanti che cercano disperatamente di bollare il governo italiano come razzista e autoritario.

Si tratta del Regolamento (CE) N. 380/2008 del Consiglio d’Europa del 18/04/2008. Famiglia Cristiana che certamente ha una posizione editoriale non coincidente con quella ufficiale della Chiesa, che invece tende ad evidenziare sempre di più la propria neutralità, è pure sfortunatissima. Infatti, mentre nell’edizione della prima settimana di luglio si affanna a bastonare il ministro Maroni, colpevole di avere varato questa misura, nello stesso giorno primo luglio, su tutti i giornali nazionali leggevamo: "Verona. Arrestati otto rom croati: bambini fra gli 8 e i 12 anni costretti a centinaia di furti in abitazioni. Insulti e botte per obbligare i figli a rubare".

Nessun indugio quindi, andiamo avanti così! Il cittadino ha bisogno di protezione e sicurezza e non vuole essere abbandonato ai delinquenti, siano essi italiani o stranieri.

Alessandro Pagano

Domenico Bonvegna

Cerca nel sito

Appuntamenti

Mese precedente Luglio 2024 Prossimo mese
L M M G V S D
week 27 1 2 3 4 5 6 7
week 28 8 9 10 11 12 13 14
week 29 15 16 17 18 19 20 21
week 30 22 23 24 25 26 27 28
week 31 29 30 31
Nessun evento

Social Network

diventa Amico di Alessandro Pagano su Facebook diventa supporter di Alessandro Pagano su Facebook Alessandro Pagano su You Tube Alessandro Pagano su Flickr Alessandro Pagano su Twitter