Sabato, 08 Agosto 2020


-



.

 

 

 

Seguimi su Facebook e Twitter

#Caltanissetta. Fughe di migranti dai centri di accoglienza e cittadini ormai sfiduciati e impauriti

 

 

 

 

 

 

 

Per il vicecapogruppo della Lega a Montecitorio, Alessandro Pagano non vi è alcun dubbio. La colpa è del governo e delle sue “propaggini”, nel caso di Caltanissetta, per il deputato leghista, la “propaggine” porta il nome di Roberto Gambino.


“Il sindaco Gambino mi sembra surreale – dice Pagano ironico – scrive al governo centrale e ai suoi amici dicendo ‘guardate siamo in difficoltà, sbrigatevi a darci aiuto altrimenti saremmo vittime di una deriva razzista e la gente non ci voterà’. Insomma sembra voler dire ‘siccome il nostro è un governo fatto di incapaci e siccome la città di Caltanissetta è arrabbiatissima dovete aiutarmi altrimenti la prossima volta votano Lega, che sono brutti e cattivi’. Allora io a questo punto – continua Pagano - dico al signor sindaco di Caltanissetta che non deve scherzare con la pazienza dei nisseni. Che si aspettava dopo quanto è accaduto, che gli facessero un tappeto di rose? La gente è arrabbiata con il governo e con i partiti che lo sostengono: Movimento 5 stelle e Pd. E lui è la propaggine in questo territorio di questa specie di governo quindi la gente è arrabbiatissima con il premier Conte e di conseguenza anche con lui. Ora non la può scaricare dicendo arriveranno i leghisti.

I nisseni sono stati chiusi in casa con una specie di 41/bis agli arresti domiciliari sono stati bravissimi a rispettare le regole, non si sono fatti rimproverare se non in alcuni casi e poi, dopo queste ferite psicologiche inferte ai nostri bambini e anziani e aver creato danni enormi all’economia, si vedono arrivare dall’altro capo del mediterraneo centinaia di persone che non scappano da nessuna guerra. Questa ondata di tunisini liberati dalle carceri arrivano da noi (le foto dimostrano che arrivano con orologi costosi, con il barboncino al guinzaglio) eppure oltre alla beffa il danno di poter essere contagiati da Covid. Porteranno tanti soldi alle Ong e alle cooperative e porteranno anche contagi”. La soluzione? Per Pagano i migranti vanno rimpatriati, senza se e senza ma.

“C’è un atteggiamento prevaricatore di questo governo – continua Pagano - e che il re sia nudo lo ha dimostrato il compare di partito Roberto Gambino che dice apertamente che qui è un casino. Sente talmente arrabbiata la gente che a questo punto non può fare altro che scrivere al ministro Lamorgese. Conte poi ha allungato i tempi dell’emergenza ma, come ha scritto il giurista Sabino Cassese, non si può prolungare lo stato di emergenza in assenza di essa. La gente muore di tumore di infarto e non di covid. Quindi perché allungano? Perché nella logica di una nuova dittatura si sono messi in testa che ad ottobre devono chiuderci di nuovo a casa. Intanto tutti i migranti vanno respinti. Si prendono e si riportano indietro. C’è una disoccupazione pazzesca. Vengono qui o per delinquere o per mendicare.

E’ evidente poi che va attivato un meccanismo nuovo con accordi bilaterali con la Tunisia. Questo è un governo terzomondialista e pauperista. Da un lato fanno entrare gli immigrati e dall’altro fanno impoverire gli italiani all’interno della loro ideologia della decrescita felice. Questi si rifanno alla Cina, come è noto campione del mondo di dittatura”.

Cerca nel sito

Appuntamenti

Mese precedente Agosto 2020 Prossimo mese
L M M G V S D
week 31 1 2
week 32 3 4 5 6 7 8 9
week 33 10 11 12 13 14 15 16
week 34 17 18 19 20 21 22 23
week 35 24 25 26 27 28 29 30
week 36 31
Nessun evento

Social Network

diventa Amico di Alessandro Pagano su Facebook diventa supporter di Alessandro Pagano su Facebook Alessandro Pagano su You Tube Alessandro Pagano su Flickr Alessandro Pagano su Twitter