Mercoledì, 24 Luglio 2024


-



.

 

 

 

Seguimi su Facebook e Twitter

Dimensionamento Scuola IPSAR di Nicolosi

Dimensionamento Scuola IPSAR di Nicolosi

(Seminario organizzato da: Istituto Professionale Statale Alberghiero)

Traccia della relazione dell’On.le Alessandro Pagano – Assessore Regionale ai Beni Culturali, Ambientali e alla Pubblica Istruzione

Perché l’inaugurazione di una scuola è un evento che vede coinvolte tante energie, tante famiglie e tante presenze istituzionali?

Innanzitutto perché è proprio dalla scuola, dai suoi spazi e dalle sue strutture, che i cittadini toccano con mano l’attenzione e l’impegno di chi è chiamato a rendere meno gravosi le difficoltà che spesso caratterizzano la nostra quotidianità. Rispondere tempestivamente a queste richieste è un dovere a cui, come assessore regionale alla Pubblica Istruzione, voglio dare priorità.

Proprio qui all’Istituto professionale per i Servizi Alberghieri e della Ristorazione si era creata una situazione di particolare disagio visto che la sede centrale contava ben 3000 studenti. L’apertura della sede a Nicolosi, che oggi inauguriamo, consentirà a mille famiglie di usufruire in maniera più razionale delle strutture scolastiche.

Ma, al di là del problema - oggi risolto - dell’Ipsar, esiste l’esigenza di razionalizzare l’intera rete scolastica siciliana. L’ultimo intervento in questo settore, che ha interessato tutto il territorio siciliano, risale al 2000. Da quella data ad oggi, infatti, è stata operata solo qualche azione sporadica attraverso uno strumento, come le circolari, che in realtà riguardano l’attivazione di nuovi indirizzi di studio, di corsi o sezioni.

La scuola, da anni, lancia segnali in questo senso non sempre raccolti dalla politica tanto più che sulla base di una ordinata organizzazione della rete scolastica, il ministero può procedere alla rideterminazione dell’organico sulla base delle effettive esigenze che nel Sud e nella nostra regione sono state sempre sottodimensionate, nonostante le richieste stringenti del Direttore, Guido Di Stefano.

Proprio per questo, ho già posto come punto fondamentale del mio programma, quello di operare un dimensionamento ottimale che riguardi tutte le Istituzioni scolastiche della Sicilia. Il metodo di forte collaborazione che ho adottato sin dal mio insediamento con tutti i soggetti di gestione della scuola siciliana, che ci ha visto insieme, per esempio, nel richiedere ed ottenere risposte dal Ministero per la scuola materna, rappresenta lo strumento per raggiungere obiettivi che la scuola siciliana attende da tempo.

In altre parole abbiamo aperto un "cantiere" per migliorare in positivo il circuito della quotidianità scolastica in Sicilia. Un "cantiere" che dovrà vedere impegnati tutti coloro che nel mondo scolastico sono coinvolti a vario titolo e verso i quali ci poniamo - come istituzione regionale - con assoluto spirito di servizio.

Infatti, i nostri obiettivi sono innanzitutto di mettere ordine nella complessa rete di attività che caratterizzano il sistema scolastico e di fornire una concreta operatività per risolvere quei problemi che condizionano negativamente la nostra quotidianità.

Per ritornare all’evento di oggi, va sottolineato che l’intervento di dimensionamento dell’IPSAR sia un ampliamento, questo è un fatto altamente positivo che significa che in Sicilia cresce la richiesta di offerta formativa. Su questo bisogna impegnarci sempre di più dato che il diritto-dovere all’Istruzione è finalizzato sia all’ampliamento dell’offerta formativa, sia al pieno successo formativo di ogni studente.

La legge 53 del 2003 che introduce la nuova riforma della scuola (Riforma Moratti) indica importanti strategie che mirano proprio all’allargamento dell’offerta formativa e al pieno successo formativo. Tra queste strategie particolarmente importante, soprattutto nell’ambito di percorsi di Istruzione e Formazione Professionale come nel caso dell’Alberghiero, è la realizzazione dei tirocini formativi e dell’alternanza scuola-lavoro.

La Regione finora ha fatto poco ma anche questo per me rappresenta una priorità della mia azione di Governo. Già in una recente riunione, che si è svolta all’Assessorato regionale alla Pubblica Istruzione, dove era presente il preside Marasà, ho sottolineato come le forme di intervento dell’Assessorato devono prevedere iniziative di questo genere.

Mi riferisco non solo alla riprogrammazione degli interventi ordinari dell’Assessorato Pubblica Istruzione ma anche alla rimodulazione degli interventi che ci offre il POR Scuola (IFTS – Istruzione e Formazione Tecnica Superiore – per la quale stiamo prevedendo in modo più funzionale alle richieste del mondo del lavoro nuovi profili professionali; la misura comunitaria della "Formazione Continua"; la misura 3.06 che riguarda il Successo Formativo). In questi giorni stiamo pensando anche a forme di gemellaggio per i tirocinii formativi da attuare anche con altre regioni.

CANTIERE

  • Tirocinio formativo – successo formativo – scuola lavoro.
  • Ridimensionamento scolastico.
  • Una tantum.
  • Edilizia scolastica.
  • Tavolo permanente – Roma (45 cattedre scuole materne).
  • Giornale informativo e formativo.
  • Modelli autentici e regole forti.
  • Insegnanti. La severità è amore!.
  • (Dio, Famiglia, Patria) i valori sono amore!
  • Illegalità figlia dell’Immoralità e della responsabilità "mista a cuore" (Don Dilani).

Cerca nel sito

Appuntamenti

Mese precedente Luglio 2024 Prossimo mese
L M M G V S D
week 27 1 2 3 4 5 6 7
week 28 8 9 10 11 12 13 14
week 29 15 16 17 18 19 20 21
week 30 22 23 24 25 26 27 28
week 31 29 30 31
Nessun evento

Social Network

diventa Amico di Alessandro Pagano su Facebook diventa supporter di Alessandro Pagano su Facebook Alessandro Pagano su You Tube Alessandro Pagano su Flickr Alessandro Pagano su Twitter