L.stabilità, Pagano (Ncd):No aumento consiglieri Consob, Paese ha priorità più gravi.

 

 

 

 

 

“Nuovo Centrodestra ha manifestato in maniera ferma e netta la propria contrarietà all’aumento del numero dei consiglieri Consob ed è auspicabile che,


sul punto, la delegazione Pd al governo non metta in difficoltà Ncd insistendo nel volere imporre una disposizione che porterebbe a 5 il numero degli attuali componenti dell’autorità amministrativa in questione”.

Ad affermarlo il deputato di Nuovo Centrodestra Alessandro Pagano.

“Ci sono problemi ben più importanti e impellenti – prosegue – che richiedono risposte che non possono essere certamente quelle di creare due nuove posizioni da consigliere all’interno di Consob. Senza contare che gli italiani non comprenderebbero, né potrebbero accettare un intervento di tal genere che avrebbe come mera conseguenza quella di concorrere all’aumento della spesa pubblica, quando invece gli accordi e i programmi alla base di questo governo ‘di servizio’ vanno nella direzione del taglio della spesa pubblica. Altro che spending review…”.

“Per quanto mi riguarda, - conclude - mi sentirei in forte imbarazzo nel giustificare un voto favorevole nei confronti di una disposizione la cui sola finalità sia quella di determinare nuovi oneri a carico delle imprese sulle quali Consob esercita la propria attività di vigilanza”.