Martedì, 23 Aprile 2019

 

-

 

 

-

 

 

 

Seguimi su Facebook e Twitter

L'11 gennaio l'incontro con Cuffaro

E' stato fissato per martedì 11 gennaio alle ore 11, presso la presidenza della Regione Siciliana, l'incontro fra il presidente Salvatore Cuffaro, il sindaco di San Cataldo Raimondo Torregrossa ed una delegazione di lavoratori del Reddito minimo d'inserimento della provincia nissena.

L'obiettivo è quello di individuare possibili strade da percorrere in modo da dare una risposta a quanti hanno partecipato alla sperimentazione del Reddito minimo d'inserimento prestando, in cambio del sussidio statale, un'attività lavorativa.

L'appuntamento, fissato grazie all'intermediazione dell'assessore regionale ai Beni culturali Alessandro Pagano, giunge a seguito di un incontro pre-natalizio fra lo stesso assessore ed i lavoratori del Rmi in assemblea permanente nell'aula del consiglio comunale sancataldese.

"Da giorni i lavoratori del Reddito minimo – afferma l'on. Alessandro Pagano – erano riuniti in assemblea permanente.  In virtù delle professionalità acquisite, grazie proprio alla sperimentazione alla quale avevano partecipato, chiedevano l'opportunità di incontrare il presidente della Regione per cercare assieme delle alternative alla disoccupazione. Mi sembrò subito una richiesta sostenibile. In quell'occasione assicurai che avrei organizzato l'incontro con Cuffaro già nei primi giorni di gennaio. Così convinsi i lavoratori a sciogliere l'assemblea e tornare a casa per trascorrere in famiglia le festività natalizie. Ho mantenuto la parola data. L'incontro è stato fissato. All'appuntamento con il Presidente della Regione prenderà parte anche il sindaco Raimondo Torregrossa che in quella sede intende proporre l'attuazione di alcuni interventi mirati ad agevolare l'inserimento nel mondo del lavoro degli ex Rmi”.

"Quello che intendo sostanzialmente proporre al presidente della Regione – afferma il primo cittadino – è l'emissione di un provvedimento che consenta il riconoscimento delle certificazioni inerenti l'attività svolta in questi due anni dagli Rmi rilasciate dai dirigenti. Titoli che possono essere “spesi” in caso di selezioni in enti pubblici. Il Comune di San Cataldo sta poi lavorando al progetto di creare una società multiservizi alla quale affidare la gestione di alcune piccole manutenzioni o la cura del verde pubblico e che dovrà impegnare proprio gli ex Rmi. Stiamo anche organizzando dei percorsi di formazione retribuiti. Nella convenzione firmata con l'Ato ambiente abbiamo poi spinto a che, in caso di future assunzioni, avessero la precedenza proprio i lavoratori che nel servizio ambiente hanno lavorato nei due anni di sperimentazione del Reddito minimo".

Riccardo Riggi

Cerca nel sito

Appuntamenti

Mese precedente Aprile 2019 Prossimo mese
L M M G V S D
week 14 1 2 3 4 5 6 7
week 15 8 9 10 11 12 13 14
week 16 15 16 17 18 19 20 21
week 17 22 23 24 25 26 27 28
week 18 29 30

Social Network

diventa Amico di Alessandro Pagano su Facebook diventa supporter di Alessandro Pagano su Facebook Alessandro Pagano su You Tube Alessandro Pagano su Flickr Alessandro Pagano su Twitter