Martedì, 27 Febbraio 2024


-



.

 

 

 

Seguimi su Facebook e Twitter

C’era una volta in Sicilia, viaggio tra i riti di Natale

Le sovrintendenze ai Beni culturali delle nove province siciliane sono impegnate nella valorizzazione del patrimonio artistico e culturale legato anche alla tradizione e ai riti del Natale.

PALERMO. A Palermo l'itinerario serpottiano comprende il complesso di oratori e chiese. I siti realizzati dai Serpotta, saranno visitabili nei giorni festivi, con ingresso libero, dalle 9 alle 13, fino al 6 gennaio.

 Fra i luoghi inseriti nel percorso, l'Oratorio di San Mercurio, che si trova all'interno della chiesa di San Giovanni degli Eremiti.

Giacomo Serpotta ne realizzò gli stucchi interni. Nella chiesa del Cannine, a Ballare, i Serpotta padre e figlio, intervennero a decorare gli altari.

L'oratorio del Santissimo Rosario in Santa Rita si trova nella chiesa fondata dall'omonima compagnia nel 1570: di grande ricchezza l'apparato decorativo, iniziato da Giacomo Serpotta. Di particolare prestigio anche gli stucchi custoditi nell'Oratorio dei Bianchi e provenienti dalla Chiesa delle Stimmate.

Fra gli appuntamenti da non perdere nel capoluogo siciliano la mostra "Yemen Assonanze", dal 30 dicembre al 20 febbraio, all'Albergo delle Povere. È un esposizione di reperti archeologici provenienti dallo Yemen.

CATANIA. A Catania, al primo piano di Casa Verga, si possono visitare l'intero fondo Federico De Roberto, circa 4 mila volumi, e parte del fondo Luigi Capuana. Un'esposizione di breviari, salteri, messali e altri volumi religiosi si trova nella chiesa San Francesco Borgia. Alcuni sono manoscritti altre opere a stampa.

MESSINA. Nel museo regionale di Messina si può visitare la mostra "Dal Golfo allo Stretto". Un ponte ideale fra Messina e Napoli. L'esposizione documenta le relazioni e gli scambi storico-artistici fra le due città nell'arco del 1600.

RAGUSA. In provincia di Ragusa va segnalato il presepe vivente di Cava d'Ispica. A Camarina, il 23 dicembre, la conferenza "Riti e misteri di Persefone a Camarina".

SIRACUSA. A Siracusa, nel museo archeologico Paolo Orsi, da non perdere la mostra "L'occhio e là luce. Omaggio a Lucia". L'esposizione è stata allestita in occasione dei 1700 anni del martirio di Santa Lucia.

CALTANISSETTA. In provincia di Caltanissetta, a San Cataldo, nella Rettoria di San Giuseppe, la mostra "Dies Natalis", il presepe del Matera nella Cripta della Rettoria.

AGRIGENTO. Nella biblioteca museo "Luigi Pirandello" dì Agrigento è stata allestita la mostra "Pirandello e l'archeologia", presentazione dell'Akragas dei Greci rivisitata da Pirandello attraverso la fedele descrizione dei siti archeologici riportati nelle sue opere.

ENNA. Ad Enna, nella sede della Sovrintendenza, la mostra "Miniature di monumenti e abitazioni rurali della provincia di Enna.

«Identità e futuro - ha commentato Alessandro Pagano, assessore regionale ai Beni culturali - rappresentano la sintesi ideale del percorso che abbiamo progettato per delineare con coerenza le linee guida dell'assessorato. Identità e futuro sono il denominatore comune delle nostre iniziative, una maniera nuova e diversa di articolare la nostra azione».

In questa strategia s'inserisce un'iniziativa musicale che sottolinea la centralità dei bambini in occasione delle ricorrenze per il Natale. Il progetto si relaziona agli aspetti sonori più noti ai più piccoli: quelli Walt Disney. Le colonne sonore dei cartoon sono state rilette dal maestro Giuseppe Leopizzi ed eseguiti da artisti siciliani di talento. Il debutto è previsto il 23 dicembre al teatro Biondo di Palermo.

Maria Modica

Cerca nel sito

Appuntamenti

Mese precedente Febbraio 2024 Prossimo mese
L M M G V S D
week 5 1 2 3 4
week 6 5 6 7 8 9 10 11
week 7 12 13 14 15 16 17 18
week 8 19 20 21 22 23 24 25
week 9 26 27 28 29
Nessun evento

Social Network

diventa Amico di Alessandro Pagano su Facebook diventa supporter di Alessandro Pagano su Facebook Alessandro Pagano su You Tube Alessandro Pagano su Flickr Alessandro Pagano su Twitter