Domenica, 25 Agosto 2019

 

-

 

 

-

 

 

 

Seguimi su Facebook e Twitter

Motocross

CALTANISSETTA –''L’esibizione di Tony Cairoli, il campione del mondo siciliano di motocross, è un evento che richiamerà a San Cataldo migliaia di sportivi da tutta la Sicilia. Si tratta di una importante manifestazione che il sindaco di San Cataldo Giuseppe Di Forti ha voluto organizzare per celebrare i 400 anni dalla fondazione della città e per rendere onore al pilota di Patti che per la seconda volta nella sua carriera è riuscito ad aggiudicarsi il titolo mondiale.

Le vittorie di Cairoti, oltre ad essere un vanto per lo sport della nostra regione, sono ispirate a quei principi di leale e corretta competizione che devono prelevare in ogni situazione su quelli del business. Tony, infatti, non è solo un campione in pista ma attraverso il suo fan club è anche impegnato in iniziative di solidarietà a favore del continente africano. E’ la dimostrazione che esistono successi diversi da quelli dello sport e che l’importante è sempre salvare lo spirito perché essere campioni del mondo, vuol dire esserlo anche al di là del risultato".

Lo ha detto l’on. Alessandro Pagano, responsabile organizzativo di Forza Italia in Sicilia, alla vigilia dell’esibizione del campione del mondo di motocross, Tony Cairoli, che si svolgerà domenica 23 dicembre a San Cataldo nel nuovo crossodromo, sito in Contrada Mimiani vicino alla Stazione Ferroviaria. Il programma prevede alle 10 l’esibizione dei piloti regionali, alle 11,30 il Cairoli show con alcuni giri del pilota siciliano e alle 16 l’incontro all’Europark con la premiazione dei piloti, la proiezione delle immagini del campionato MX2 e l’estrazione di un casco autografato da Tony Cairoli.

"Abbiamo voluto organizzare questa giornata – ha continuato l’on. Pagano – perché sappiamo che in Sicilia ci sono moltissimi appassionati di motociclismo e che, gran parte di loro, tifano per le imprese di Cairoli. Un pilota che ha scelto di seguire la strada dell’allenamento e che, grazie al sacrificio e alla sua passione, è arrivato a fare cose in pista che ad altri non erano mai riuscite prima. Lo sport vero è questo. Con il doping si possono conquistare solo vittorie effimere, che non valgono nulla e non servono a niente. Ai ragazzi, soprattutto attraverso la scuola, si deve trasmettere il messaggio che si può essere vincenti senza barare e che i protagonisti devono vivere lo sport come partecipazione e come elemento fondante dell’educazione e del rispetto della dignità della persona umana che è il valore di base per tutti noi e lo deve diventare anche per i nostri figli".

Cerca nel sito

Appuntamenti

Mese precedente Agosto 2019 Prossimo mese
L M M G V S D
week 31 1 2 3 4
week 32 5 6 7 8 9 10 11
week 33 12 13 14 15 16 17 18
week 34 19 20 21 22 23 24 25
week 35 26 27 28 29 30 31

Social Network

diventa Amico di Alessandro Pagano su Facebook diventa supporter di Alessandro Pagano su Facebook Alessandro Pagano su You Tube Alessandro Pagano su Flickr Alessandro Pagano su Twitter