Giovedì, 06 Agosto 2020


-



.

 

 

 

Seguimi su Facebook e Twitter

ATO rifiuti

CALTANISSETTA – "Non ho difficoltà a scusarmi pubblicamente con il sindaco di Sutera, Gero Difrancesco, esponente di sinistra ma uomo di provata onestà intellettuale. Non ho cambiato opinione sulla strategia, né ho cominciato la campagna elettorale e mi dispiace aver riferito notizie inesatte.

Ciò, però, non è stato provocato da malafede, né da distrazione ma dal fatto che, ad oggi, non esistono verbali ufficiali delle riunioni dell'ATO Cl 1 a dimostrazione che chi gestisce l'ente sta creando ad arte disordine e confusione".

Lo ha dichiarato l'on. Alessandro Pagano, responsabile organizzativo di Forza Italia in Sicilia.

"Non essendoci documenti ufficiali – ha continuato l'on. Pagano - sono dunque caduto in errore. Do atto a Difrancesco che ha votato per la non approvazione del bilancio 2006. Però la sostanza non cambia. Un dato, infatti, è assolutamente chiaro e certo: il bilancio 2006 non è veritiero tanto è vero che la società di revisione Kpmg non ha concesso il parere positivo per la certificazione ufficiale. Così come è assolutamente fuori dalle regole decidere un rinvio di trenta giorni, cosa non prevista dal codice civile. Al massimo, infatti, è consentita una proroga di 5 giorni e solo per motivi tecnici. In questo caso, invece, come ha affermato la società di revisione, le motivazioni sarebbero pesanti perché il bilancio conterrebbe "irregolarità procedurali e dati poco veritieri". E allora delle due l'una: o i sindaci si fidano dell'attuale gestione dell'ATO e si dichiarano a favore del bilancio oppure, si espongano chiaramente bocciando il consuntivo 2006 e sfiduciando il presidente Cimino. Una volta per tutte bisogna fare chiarezza, senza nascondersi dietro logiche politiche e senza strumentalizzare i cittadini, che sono i più penalizzati. E proprio per dare maggiore chiarezza ed essere conseguente rispetto alle critiche del sindaco di Sutera, ecco quali comuni hanno appoggiato ufficialmente le tesi del presidente Cimino andando contro i deliberati e la volontà dei loro consigli comunali e dei loro cittadini: Caltanissetta, che da sola fa il 43% del capitale sociale dell'ATO; Montedoro, Milena, Campofranco, Acquaviva. Hanno votato contro le amministrazioni dei comuni di San Cataldo, Mussomeli, Santa Caterina, Serradifalco, Sutera, Vallelunga e Villalba".

Cerca nel sito

Appuntamenti

Mese precedente Agosto 2020 Prossimo mese
L M M G V S D
week 31 1 2
week 32 3 4 5 6 7 8 9
week 33 10 11 12 13 14 15 16
week 34 17 18 19 20 21 22 23
week 35 24 25 26 27 28 29 30
week 36 31
Nessun evento

Social Network

diventa Amico di Alessandro Pagano su Facebook diventa supporter di Alessandro Pagano su Facebook Alessandro Pagano su You Tube Alessandro Pagano su Flickr Alessandro Pagano su Twitter