Mercoledì, 19 Giugno 2024


-



.

 

 

 

Seguimi su Facebook e Twitter

La Sicilia: E' un accordo di cui solo #Eni può essere felice, la città di Gela no

 

 

Missione romana per gli esponenti: on. Pagano, avv. Greco, dott. Farruggia e don Petralia


Una delegazione del Ncd composta dall'on. Pagano, dall'avv. Lucio Greco, dal consigliere Luigi Farruggia con al seguito il parroco di Santa Lucia don Luigi Petralia ha incontrato ieri nella sede del Mise il sottosegretario Simona Vicari e per l'Eni gli ing. Tannoia e Casa. La delegazione gelese ha espresso le criticità dell'accordo siglato il 6 novembre scorso e rappresentato al governo ed all' Eni che la città non è contenta di quanto sancito.

«Con il prezzo del petrolio sceso del 30% in tre mesi - ha detto l'on. Pagano - la scelta di Eni e del governo appare suicida». Forti critiche sono state lanciate al management dell'Eni per come sono state gestite le raffinerie e per le scelte fatte compresa la rinuncia a raffinare petrolio.

L'avv. Lucio Greco ha evidenziato le debolezze del piano varato per Gela partendo da un documento dello stesso ministero, la Stategia energetica in cui vengono espresse perplessità sulla bioraffinazione.

«La scelta fatta su Gela - ha detto l'avv. Greco - sta creando non tensioni gravi all'indotto. Non c'è seduta consiliare in cui gli operai non protestino. L'accordo va rivisto ma intanto si accelerino gli ammortizzatori sociali».

«Solo l'Eni può essere contenta di quell'accordo - ha sottolineato il consigliere Farruggia - la città non lo è. L'accordo è molto specifico per le parti che riguardano l'Eni e ciò che chiede, diventa aleatorio quando si parla di indotto». Insomma Greco e Farruggia hanno sottolineato che Gela non avrà benefici ma neppure il governo. Gli aspetti sociali sono stati rappresentati da don Luigi Petralia. «L'Eni faccia tutte le bioraffinerie che vuole ma lasci attiva a Gela una linea del petrolio - ha detto il sacerdote- l'economia della città è in ginocchio, la gente non sa come pagare i mutui ed in tanti non hanno neanche gli ammortizzatori sociali. Eni non può lasciare nel lastrico un territorio dopo averlo sfruttato per mezzo secolo».

Maria  Concetta Goldini

02/12/2014

 @alepaganotwit

Cerca nel sito

Appuntamenti

Mese precedente Giugno 2024 Prossimo mese
L M M G V S D
week 22 1 2
week 23 3 4 5 6 7 8 9
week 24 10 11 12 13 14 15 16
week 25 17 18 19 20 21 22 23
week 26 24 25 26 27 28 29 30
Nessun evento

Social Network

diventa Amico di Alessandro Pagano su Facebook diventa supporter di Alessandro Pagano su Facebook Alessandro Pagano su You Tube Alessandro Pagano su Flickr Alessandro Pagano su Twitter