Giovedì, 19 Luglio 2018

 

-

 

 

-

 

 

 

Seguimi su Facebook e Twitter

Pillola giorno dopo: inaccettabile calvario giudiziario per farmacista obiettrice

 

 

 

 

 

 

"Il buon senso sta cominciando a far capolino nella nostra società.


La sentenza di assoluzione della farmacista di Monfalcone obiettrice di coscienza apre scenari notevoli. Se fosse passato il principio che si dovevano obbligatoriamente vendere le pillole abortive, la pillola del giorno dopo, non solo sarebbe stato in contrasto con la legge 194, che prevede la obiezione di coscienza, ma si sarebbe fatto passare il principio dittatoriale che tutti si dovevano uniformare alle indicazioni del pensiero unico no Life.

Ma adesso bisogna andare oltre perché, riprendendo le giuste considerazioni del senatore Pillon, legale della farmacista assolta, è inaccettabile dover subire un calvario giudiziario di cinque anni per aver semplicemente messo in atto principi etici sanciti, tra l'altro, da una specifica legge dello Stato". Così il deputato della Lega Alessandro Pagano.

Roma, 3 luglio 2018

@alepaganotwit

Cerca nel sito

Appuntamenti

Mese precedente Luglio 2018 Prossimo mese
L M M G V S D
week 26 1
week 27 2 3 4 5 6 7 8
week 28 9 10 11 12 13 14 15
week 29 16 17 18 19 20 21 22
week 30 23 24 25 26 27 28 29
week 31 30 31

Social Network

diventa Amico di Alessandro Pagano su Facebook diventa supporter di Alessandro Pagano su Facebook Alessandro Pagano su You Tube Alessandro Pagano su Flickr Alessandro Pagano su Twitter