Mercoledì, 22 Maggio 2024


-



.

 

 

 

Seguimi su Facebook e Twitter

TUTTI DICONO CHE I FRANCESI NON CI AMANO?

 

 

 

 

 

 

 

 

TUTTI DICONO CHE I FRANCESI NON CI AMANO? PEGGIO!! QUANDO POSSONO, CERCANO DI DISTRUGGERCI! (di Augusto SINAGRA - parte prima).




Chi ama o difende la Francia è nemico della nostra patria!
La Francia storicamente, e anche nella attualità, infatti è sempre stata il nemico dell’Italia più impietoso, subdolo e malvagio e che contrasta i nostri interessi territoriali confinari.

L’aggressione voluta da Sarkozy per impossessarsi del petrolio libico e impedire la moneta unica panafricana voluta da Gheddafi, è cosa nota. Ma c’è di peggio!

Al tavolo della pace nel 1919, come poi nel 1947, la Francia fu il nostro peggiore nemico tra gli Stati vincitori.

La Francia è quella che nel marzo-aprile 1945 voleva annettersi la Val d’Aosta e fu respinta dai Soldati della Divisione “Littorio” della RSI che combatterono unitamente a formazioni partigiane della Divisione “Garibaldi”.

La Francia è sempre quella che, bombardò le nostre coste liguri e toscane prima ancora della nostra dichiarazione di guerra del 10 giugno 1940. Ed osa parlare di una “pugnalata alla schiena” da parte dell’Italia.

È sempre quella che, debellata facilmente dalle Armate tedesche nel 1941, ebbe il suo governo fantoccio asservito ai tedeschi, a Vichy, presieduto dal Maresciallo Philippe Pétain. Governo di Vichy che rastrellava gli ebrei per mandarli a morire in Germania con maggiore zelo degli stessi tedeschi. Governo di Vichy che ebbe come suo Sottosegretario Francois Mitterand, poi divenuto il democraticissimo Presidente della Repubblica francese.

È sempre la Francia, finto difensore dei diritti umani, che continua a dare asilo politico ad assassini e terroristi italiani.

La Francia è un Paese tanto prepotente quanto fortunato: sconfitta nella seconda guerra mondiale e con un governo biecamente collaboratore dei nazisti (altro che governo della RSI!), fu ritenuta sorprendentemente Stato vincitore.

La presa di coscienza di molti Stati africani dopo più di 60 anni dalla finta indipendenza del 1960, ha posto fine allo sfruttamento coloniale francese. Oggi la Francia viene letteralmente cacciata a pedate dall’Africa.

È vero che anche l’Italia fu cacciata dalle sue Colonie, ma per volontà di forze estranee e non per volontà degli abitanti di quei territori che ancora ricordano con gratitudine e rimpianto la pur breve presenza italiana.

Specialmente dopo i fatti del Niger e dopo una situazione sociale interna ai limiti della guerra civile, la Francia ancora non si rassegna e pretende di continuare il suo sanguinoso sfruttamento coloniale.

La Francia è quella che nel 1980 ha abbattuto il nostro aereo civile dell’Itavia causando 87 morti !

Cerca nel sito

Appuntamenti

Mese precedente Maggio 2024 Prossimo mese
L M M G V S D
week 18 1 2 3 4 5
week 19 6 7 8 9 10 11 12
week 20 13 14 15 16 17 18 19
week 21 20 21 22 23 24 25 26
week 22 27 28 29 30 31
Nessun evento

Social Network

diventa Amico di Alessandro Pagano su Facebook diventa supporter di Alessandro Pagano su Facebook Alessandro Pagano su You Tube Alessandro Pagano su Flickr Alessandro Pagano su Twitter