Martedì, 21 Maggio 2024


-



.

 

 

 

Seguimi su Facebook e Twitter

LA SCONFITTA DELL’UCRAINA È INNANZITUTTO LA SCONFITTA DELLA NATO

 

 

 

 

 

 

 

LA SCONFITTA DELL’UCRAINA È INNANZITUTTO LA SCONFITTA DELLA NATO (di Alessandro Orsini).

L’Ucraina ha perso la guerra. E soprattutto l’hanno persa la Nato, gli Usa e la Ue retrostanti. La controffensiva è stata un fallimento colossale e adesso la Russia è passata al contrattacco.


L’Ucraina si è dissanguata durante la controffensiva e la sua ultima mobilitazione è stata un fallimento completo. Zelensky (500.000 suoi connazionali ad oggi morti nel conflitto, ndr) non è riuscito ad arruolare i soldati di cui ha bisogno e ha dovuto aumentare vertiginosamente il numero delle donne ucraine impegnate nella guerra: un aumento del 40% dal 2021 a oggi.

L’Ucraina è passata alla difensiva profonda. Lo stesso Zelensky ha implicitamente riconosciuto il fallimento in un discorso recente. Nel frattempo, l’esercito russo si rafforza enormemente per fronteggiare un’eventuale Terza guerra mondiale contro la Nato.

Tutti i dati disponibili dicono che l’esercito di Putin è oggi molto più potente, numeroso, addestrato e motivato, rispetto al 2022. Che l’ultima mobilitazione ucraina sarebbe stata un fallimento si era capito anche dal siluramento del ministro della Difesa e di tutti i viceministri a settembre. Migliaia di ucraini scappano all’estero per non combattere; molti altri si procurano certificati falsi. La guerra è persa, ma non è finita. L’Ucraina è attesa da un certo numero di tragedie.

Elenco i fatti che aggravano la situazione:

1) si è verificato il collasso militare dell’Unione europea, incapace persino di produrre le munizioni minime per Zelensky. Gli ucraini hanno ricevuto soltanto 300 mila munizioni rispetto al milione promesso da Ursula von der Leyen. Il fallimento della controffensiva ha scatenato la faida per il potere a Kiev.

-Zelensky teme che Zaluzhny, capo di Stato maggiore, prenda il suo posto con un colpo di mano o alle prossime elezioni.

-Il sindaco di Kiev, Vitali Klitschko, si è schierato contro Zelensky. Riferendosi al fallimento della controffensiva, Klitschko ha detto: “Alcuni potrebbero non voler sentire la verità [ma] non possiamo mentire alla nostra gente e ai nostri partner indefinitamente”.

-La moglie di Zelensky, timorosa di essere assassinata con i familiari, ha pregato il marito di non ricandidarsi in un’intervista all’Economist e di pensare a un’altra vita con la famiglia.

-Una corposa parte degli ucraini attribuisce a Zelensky la responsabilità della sconfitta. -Zelensky ha appena impedito al suo predecessore, Poroshenko, di lasciare il Paese temendo che voglia ordire un colpo di Stato.

2) Gli ucraini hanno perso ogni speranza di vittoria. I fatti hanno dimostrato che sin dal 24 febbraio 2022 (inizio del conflitto) non hanno mai vinto una battaglia. Chi pensa che gli ucraini abbiano riconquistato la parte ovest di Kherson nel novembre 2022 non sa di che cosa sta parlando. Gli ucraini non hanno vinto una battaglia contro i russi. Non c’è mai stata una Mariupol o una Bakhmut in favore di Zelensky.

Nel frattempo, i russi hanno scatenato un attacco violentissimo contro Avdiivka, in procinto di cadere come Marinka. Quanto agli ucraini, a Kupiansk sono attesi da un altro enorme numero di tragedie.

3) Il sistema dell’informazione in Italia, essendo completamente corrotto, non chiederà conto a Ursula von der Leyen di questo disastro. Dove manca vera libertà di critica manca anche vera libertà di stampa.

L’informazione italiana ha soltanto il problema di nasconderle manipolando l’opinione pubblica.

PER QUANTO MI RIGUARDA:

ABBIAMO SEMPRE  INVOCATO LA PACE, SULLA SCIA DI QUANTO HA SEMPRE CHIESTO PAPA FRANCESCO.

E SE IN TANTI, ANZICHÉ  FARSI IMBONIRE DA CHI GIOCAVA CON UN VIDEOGIOCHI FATTO DA UOMINI VERI, AVESSERO SEGUITO QUESTA LINEA, OGGI NON SAREMMO STATI “VOCE NEL DESERTO” E CI SAREBBERO 600.000 PERSONE ANCORA IN VITA. (Alessandro Pagano)

Cerca nel sito

Appuntamenti

Mese precedente Maggio 2024 Prossimo mese
L M M G V S D
week 18 1 2 3 4 5
week 19 6 7 8 9 10 11 12
week 20 13 14 15 16 17 18 19
week 21 20 21 22 23 24 25 26
week 22 27 28 29 30 31
Nessun evento

Social Network

diventa Amico di Alessandro Pagano su Facebook diventa supporter di Alessandro Pagano su Facebook Alessandro Pagano su You Tube Alessandro Pagano su Flickr Alessandro Pagano su Twitter