Domenica, 29 Gennaio 2023


-



.

 

 

 

Seguimi su Facebook e Twitter

Anno 2009

Finanziaria - Pagano: Sbugiardati i catastrofisti

Roma - "I catastrofisti che ritenevano che questo Governo non sarebbe riuscito ad affrontare le sfide economiche epocali si ritrovano sbugiardati da questa finanziaria per il 2010 che conferma quanto è stato programmato nel provvedimento triennale approntato dall’Esecutivo. Un fatto superlativo mai accaduto nella storia repubblicana, che spiega come bisogna concretamente fare per la realizzazione di buon Governo. Un plauso all’Esecutivo con l’augurio di proseguire ‘avanti tutta’". Lo ha detto l’on. Alessandro Pagano, deputato del PDL e componente della Commissione Finanze della Camera dei Deputati.

 

 

Bioetica - Pagano: Confermato il ruolo golpistico di certa magistratuta

Roma - "La sentenza del Tar del Lazio sull'atto di indirizzo del Ministro Sacconi non sancisce l'incostituzionalità' del ddl Calabrò semmai conferma il ruolo golpistico di alcuni magistrati che non riconoscono la democrazia parlamentare.

Leggi tutto...

   

Precari della scuola. L'On. Alessandro Pagano incontra i vertici del dipartimento del Ministero della Pubblica Istruzione

In merito alla crisi generata dal nuovo Piano scuola l’onorevole Alessandro Pagano comunica l’esito dell’incontro avvenuto con i vertici del Ministero della Pubblica istruzione ed ai quali ha esposto le soluzioni trovate a seguito dell’incontro avvenuto con i precari nisseni lo scorso 10 settembre.

Leggi tutto...

   

Benedetto XVI - Pagano: Il protagonismo politico fa male alla Chiesa

Roma - "Dopo l’allarme lanciato nei giorni scorsi da Benedetto XVI contro il carrierismo di un certo episcopato è arrivata puntualmente una nuova denuncia contro il protagonismo politico nella Chiesa. Molti episodi di questo tipo hanno fatto indignare i fedeli e non casualmente, negli ultimi anni, sono aumentati i casi di anticlericalismo diffuso, fenomeno denunciato anche da Ernesto Galli della Loggia nei giorni scorsi.

Leggi tutto...

   

Potenziamento della Tenenza del nucleo dei carabinieri di Gela

Le problematiche della città di Gela sulla sicurezza destano non poche preoccupazioni e mi fanno pensare che, questa importante città, meriti un’ attenzione superiore, o forse diversa,  rispetto alle altre. Intanto ritengo che  non bisogna realizzare inutili piagnistei ne chiedere interventi con il cappello in mano. Noi siciliani siamo specialisti nelle richieste pietistiche. Ebbene queste devono finire. Non vorrei, però, che il cancro della mafia riprendesse di nuovo piede a Gela vista la cultura mafiosa e criminale difficile da estirpare e che continua a restare tale nonostante i successi indiscutibili, degli ultimi anni, da parte delle forze dell’ordine.  Ultimo, in ordine di tempo,  quello del bullo-mafioso- figlio d’arte,  Carlo Greco. 
Mi preme, poi, precisare, assolutamente, che al di là delle sterili polemiche non consentiremo attacchi gratuiti e pretestuosi.  Mi riferisco all’articolo pubblicato ieri su “La Repubblica” che definisce Gela “mafiaville”, come se questa città fosse  l’ultima del mondo. Ciò ci provoca disgusto. Un giornale serio non può permettersi di fare tali affermazioni. A meno che non ci sia un progetto politico. Siccome Gela non è l’ultima città del mondo e nemmeno l’unica ove esista il fenomeno mafioso se si continua a voler far passare un messaggio terribile, cinico di una città irrecuperabile vuol dire che c’è sotto qualcosa. Non vorrei che il messaggio subliminale, ma forse nemmeno tanto subliminale, sia quello di affermare che finita l’era Crocetta il caos sia ritornato a regnare a Gela. Ho stima dell’operato di Crocetta ed al di la degli aspetti della spettacolarizzazione della sua azione antimafia, che ritengo sterile, ma che è insita nel personaggio Crocetta,  sono concorde con quanto lui ha fatto. Molto è stato realizzato in termini di legalità negli ultimi anni. Quello che sta facendo “La repubblica va, quindi. letto nella logica di chi vuol far credere che c’è stata una stagione antimafia straordinaria ma che da oggi in poi tutto è ritornato di nuovo nella barbarie. Se dovesse essere questa la chiave di lettura non soltanto la condanno ma la denuncio. Perché Gela ha dimostrato di saper combattere la mafia.
Ritengo che  chiunque andrà a ricoprire il ruolo di primo cittadino di Gela dovrà cambiare lo stile della spettacolarizzazione e della politicizzazione ma non la sostanza dei fatti, cioè la lotta, totale, per la cultura della legalità. Sono convinto che la città abbia la possibilità di riscattarsi già a breve. la reazione della gente ne è una prova concreta  e  vi preannuncio che sin da oggi mi muoverò perché quanto già  programmato dal Ministro degli interni si possa realizzare in termini brevissimi. Mi riferisco al potenziamento del Comando dei Carabinieri a Gela. Il Ministro ha previsto da tempo la nascita di un nuovo Nucleo mediante il rafforzamento dell’esistente e prevedendo la figura di un  Tenente colonnello che possa  dirigerlo. Purtroppo la pratica langue da molti mesi al Ministero ed io ho già provveduto  a chiamare il Sottosegretario Mantovano ed il Ministro Maroni al fine di  accelerare i tempi per la trasformazione della Tenenza in  Nucleo dei Carabinieri con conseguente potenziamento di uomini e mezzi a cominciare da chi lo deve dirigere che sarà, appunto,  un Tenente colonnello. Questo è  combattere a favore della propria comunità, al di la del colore politico: chi ama Gela deve mettersi in prima linea facendo la sua parte. L’obiettivo è la lotta a questo barbaro fenomeno e tutti siamo arruolati, indipendentemente dal ruolo che si sta esercitando. La battaglia per la  nascita del Nucleo dei Carabinieri è oggi la frontiera su cui ci misureremo per riportare legalità e sviluppo, in tempi  rapidi, nella nostra città. 

   

Mafia - Pagano: Urgente l'invio dell'esercito a Gela

Roma - "La situazione a Gela e nel comprensorio e' diventata drammatica. Negli ultimi tempi il numero di attentati incendiari ai danni di commercianti e' sempre piu' in crescendo e sembra non fermarsi piu'". Lo ha detto Alessandro Pagano, deputato del Pdl e componente della commissione Finanze.

Leggi tutto...

   

L'On. Alessandro Pagano incontra i precari della scuola della provincia di Caltanissetta

(guarda il video) - A pochi giorni dalla riapertura delle scuole l’onorevole Alessandro Pagano si incontra, nella sede del Provveditorato agli Studi (CSA) con un ampia delegazione di precari rimasti esclusi dall’insegnamento con l’ultimo decreto Gelmini per trovare delle soluzioni atte a risolvere il problema. Queste le sue affermazioni in merito :<< Tutti gli strumenti utili a dare ai precari della scuola una risposta concreta saranno messi in atto.

Leggi tutto...

   

Precari della scuola. Pagano: Il Governo ha trovato una prima soluzione su cui cominciare a lavorare

"Sulla scuola, con l’assegno di disoccupazione fino a dodici mesi, l’indennità e le supplenze, il Governo ha trovato una prima soluzione a seguito, anche, delle consistenti pressioni che abbiamo esercitato in questi giorni. Questa non è la soluzione finale, ma un buon inizio su cui cominciare a lavorare".

Leggi tutto...

   

Scuola - Pagano: Governo troverà la soluzione adeguata per i precari

"Un governo che si è dimostrato solidale con quanti hanno vissuto e stanno vivendo la crisi economica non può entrare in contraddizione e restare indifferente rispetto alle istanze di centinaia di insegnanti rimasti improvvisamente senza incarico annuale. Giusta è la politica di razionalizzazione intrapresa dal ministro Tremonti frenare lo sperpero, ma oggi occorre riflettere e trovare soluzioni per i precari della scuola.

Leggi tutto...

   

I respingimenti delle imbarcazioni clandestine sono uno strumento per evitare disgrazie in mare

Leggo con sorpresa - apprezzandone in genere l'equilibrio - che per la presidente Finocchiaro l'Italia, a seguito dei respingimenti, rischia il primato della crudeltà. Dieci anni fa i fondali del Canale di Otranto erano pieni di cadaveri di clandestini che tentavano di arrivare sulle coste pugliesi: le morti in mare sono cessate quando, dopo il 2001, il governo di centrodestra ha ottenuto dalle autorità albanesi il rispetto degli accordi raggiunti dai precedenti governi italiani.

Leggi tutto...

   

Pagina 6 di 15

Cerca nel sito

Appuntamenti

Mese precedente Gennaio 2023 Prossimo mese
L M M G V S D
week 52 1
week 1 2 3 4 5 6 7 8
week 2 9 10 11 12 13 14 15
week 3 16 17 18 19 20 21 22
week 4 23 24 25 26 27 28 29
week 5 30 31
Nessun evento

Social Network

diventa Amico di Alessandro Pagano su Facebook diventa supporter di Alessandro Pagano su Facebook Alessandro Pagano su You Tube Alessandro Pagano su Flickr Alessandro Pagano su Twitter